IL GELATO A MERENDA O A PRANZO?
maggio 22, 2018

10 curiosità che forse non sapevi

Protagonista delle nostre estati, ma non per questo assente durante il resto dell’anno il gelato è uno dei prodotti più consumati del mondo. Adorato da grandi e piccini, ideale per rinfrescare le calde giornate estive, ma anche d’inverno se consumato sotto un morbido piumone, è forse uno degli alimenti più gustosi in assoluto.

Oggi vi raccontiamo 10 curiosità che forse non conoscevate su questo prodotto così speciale.

  1. I gusti preferiti dagli italiani sono nell’ordine:
    cioccolato, nocciola, limone, fragola, crema, stracciatella e pistacchio. E il tuo qual è?
  1. Secondo quanto affermato dall’AIDEPI, l’associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane, ogni anno in Italia vengono consumati circa 3,58kg di gelati confezionati e circa 6 kg di gelato artigianale pro capite, per un totale di quasi 10kg!
  2. Il termine sorbetto deriva dall’arabo “sherbet”, che significa “dolce neve”: nell’antichità, nelle coste meridionali del Mediterraneo, per preparare una bevanda densa e refrigerante venivano mescolati neve, succhi di frutta e miele.
  1. Fino al 1912 i coni venivano arrotolati a mano, da quel momento in poi l’americano Frederick Bruckman brevettò una macchina in grado di arrotolare la sfoglia, ponendo così le basi per la futura produzione industriale.
  1. Nell’Antica Roma era diffuso un antenato del gelato che veniva realizzato utilizzando la neve del Monte Terminillo, dell’Etna e del Vesuvio; essa riforniva le Thermopolia, piccoli chioschi posizionati lungo le strade romane.
  1. Mangiare il gelato fa bene alla salute e alla mente: esso, infatti, è ricco di triptofano, l’amminoacido in grado di stimolare la produzione di serotonina (l’ormone del benessere). Che aspetti? Vieni a comprare una bella vaschetta di felicità.
  1. Il “Frozen Haute Chocolate” è il gelato più caro del mondo: costa 18.500 euro ed è costituito di 28 varietà di cacao e 5 grammi di oro 23 carati commestibile.
  1. Il gelato industriale contiene fino al 130% di aria, essa viene utilizzata per migliorarne la “palatabilità” o più semplicemente gusto e consistenza.
  1. Dei numerosi musei italiani, ce n’è uno interamente dedicato al gelato.
    Si tratta del Gelato Museum Carpigiani di Anzola Emilia, poco distante da Bologna. Costruito su tre livelli, racconta la storia del gelato a partire dai pozzi di neve dell’antichità fino ad arrivare al gelato come lo conosciamo oggi.
  2. La prima gelateria in America aprì nel 1800 grazie a Giovanni Bosio un immigrato italiano che fondò la sua “Ice Cream House” in Pennsylvania. Avevamo dubbi?

Vi aspettiamo con le prossime curiosità e indagini sul gelato e ciò che è possibile creare con esso. Continua a seguire il nostro appetitoso BLOG!