7 MODI PER RICONOSCERE UN GELATO ARTIGIANALE COME IL NOSTRO!
settembre 29, 2017
10 curiosità che forse non sapevi
giugno 19, 2018

IL GELATO A MERENDA O A PRANZO?

Ormai la bella stagione ha fatto il suo ingresso nelle nostre giornate ed è così piacevole trascorrere i momenti liberi fuori casa, magari in compagnia di un mega gelato. Il sogno di tutti, se non di molti è quello di sostituire il gelato ad uno dei pasti principali, pur mantenendo una forma fisica salutare. Non sarà chiedere troppo, oppure la salute oltre al palato può trarne beneficio? Vediamo insieme come poter inserire il gelato nella nostra routine alimentare senza per questo, essere costretti a fallire la prova costume:

#GELATI DI FRUTTA
Il gelato alla frutta può essere un valido compromesso per soddisfare il nostro palato, ma allo stesso tempo non rinunciare alla linea. Ci sono tipi di frutta più “furbi” di altri come le fragole, le banane e la papaia, che per natura svolgono un effetto drenante. Con questo tipo di gelato si può benissimo rischiare anche di perdere qualche centimetro in vita, pensate un po’. Se proprio si decide di sostituire uno dei pasti principali col gelato, si raccomanda di sceglierlo a base di frutta e magari accompagnato da qualche pallina di gelato al fiordilatte.

#IL GELATO A MERENDA O A PRANZO?
Il gelato a merenda è la scelta migliore soprattutto perché dà il giusto apporto calorico e di energia per arrivare al momento della sera e gustare un pasto completo. Generalmente il gelato è indicato come spuntino e spezza fame, ma nessuno vieta che esso venga sostituito ad uno dei pasti principali purché questa scelta non venga ripetuta più di tre volte a settimana. Come si è potuto capire il gelato a merenda è la scelta migliore, che si può compiere anche tutti i giorni, soprattutto nella bella stagione quando si inizia a stare molte ore all’aria aperta tra passeggiate sport e mare, magari alternando gusti di frutta con altri tipi di gusti più calorici.